Evo realizza le prime API INPS per gli Open Data

Scritto da Maria Marchetti

30 Aprile 2013

EvoDevo ha realizzato e prime specifiche API dell’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale.

Le API permettono un accesso più agile ed efficiente alle risorse informative dell’Istituto, con l’obbiettivo di promuovere progetti, inchieste e visualizzazioni basate sugli opendata.
La prima versione definisce 2 parametri allineati agli standard CKAN, attraverso i quali è possibile chiamare l’intero datacatalog oppure ottenere i metadati e le risorse di distribuzione (per ogni formato) di ogni dataset esposto sul sito INPS opendata. Accanto ai primi due parametri REST-based le API permettono di ottenere un bulk completo dell’intero datacatalog e dei dati presenti in esso. Il Bulk download, studiato e realizzato tramite un modello Linked di JSON (JSON-LD), restituisce un file strutturato semanticamente (attraverso i vocabolari FOAF, DC e DCAT) e organizzato sia intorno ai metadati dei dataset, sia in relazione ai dati. Le chiamata di status, sempre in JSON, restituisce informazioni sulla versione API attualmente attiva, il count dei bulk download e relativa dimensione. Sono anche definite le informazioni sulla frequenza di aggiornamento del datacatalog sia in versione human-readable, sia in versione cron per una più comoda pianificazione periodica dei comandi in ambiente Unix. Le API INPS sono stato sviluppate in linea con le raccomandazioni redatte dal G8 con l’Opendata Charter, per la quale EvoDevo è stata selezionata come azienda italiana di eccellenza nel settore dei dati aperti.

Ti potrebbe interessare…

Evodevo al SITIC Africa 2018

Evodevo al SITIC Africa 2018

Si è svolta a Tunisi presso il Parco delle Esposizioni del Kram, la terza edizione del Salone Internazionale delle...